Lasciti e archivi letterari in lingua italiana

Alice Ceresa, Bambine
Quaderno di Alice Ceresa con annotazioni manoscritte per «Bambine», romanzo uscito 1990.
© ASL

Oltre a diversi manoscritti in lingua italiana collezionati già prima della fondazione dell’Archivio svizzero di letteratura (ASL), nel 1991 Giovanni Orelli, con la donazione del suo archivio letterario, ha dato inizio a una raccolta più estesa di manoscritti di autrici e autori contemporanei italofoni. Negli ultimi decenni l’ASL ha ampliato questa collezione che si è arricchita di archivi e lasciti di personalità eterogenee che documentano orientamenti letterari diversi e la ricca attività degli scrittori all'interno di un mondo culturale composito.

Nei diversi archivi e lasciti trova pure le carte di attori della scena culturale italiana.

Le collezioni in lingua italiana

** = fondo completo (conservato o considerato come tale)
* = fondo parziale

Indice dei documenti in lingua italiana in fondi vari:

Notizie generali 

Inoltre, consultando HelveticArchives si trova una descrizione dei seguenti fondi d'autore (archivi il cui inventario è accessibile su richiesta o si trova in fase di elaborazione):

 

Fondi significativi dei quali troverete informazioni supplementari sulla nostra pagina internet in merito a dei progetti di ricerca o di pubblicazione, in corso di catalogazione o già inventariati. Questa rubrica viene continuamente aggiornata.

Ultima modifica 26.09.2019

Inizio pagina

Contatto

Biblioteca nazionale svizzera
Archivio svizzero di letteratura ASL
Hallwylstrasse 15
3003 Berna
Svizzera
Telefono +41 58 462 92 58
Fax +41 58 462 84 08
E-mail

Stampare contatto

Orari di apertura

lunedì–venerdì 10.00–17.00

https://www.nb.admin.ch/content/snl/it/home/chi-siamo/asl/fondi-archivi/italiana.html