Dossier tematici

Nico’92, Zürich 1993, Cover

1992. Alla ricerca della Svizzera

Esattamente 25 anni fa Ben Vautier mise in discussione la Svizzera, il Popolo votò a favore della NFTA e contro l'entrata nello SEE: il 1992, anno molto particolare per il nostro Paese, è il tema della nostra webserie. L’introduzione è affidata al contributo dello storico Georg Kreis.
Friedrich Rosenberg e Charles-Melchior Descourtis, Sommità del passo del San Gottardo con l’ospizio e il lago, 1788 ca., NB, Graphische Sammlung, Sammlung Gugelmann, GS-GUGE-WOLF-7-32

Il San Gottardo nella storiografia

Le pubblicazioni provenienti dalle collezioni della Biblioteca nazionale svizzera (BN) evidenziano come il mito del Gottardo è nato solo nel Novecento e si è imposto grazie alla difesa spirituale nazionale. Più tardi la storiografia ha contribuito a un crollo di questo mito.
L’ospizio del San Gottardo ristrutturato, foto: © Ruedi Walti, in: Hochparterre. Zeitschrift für Architektur und Design 23 (2010), S. 30–33, hier S. 31

Il San Gottardo nei giornali e nelle riviste

L’importanza del San Gottardo per la Svizzera è testimoniata anche dai resoconti nelle riviste e nei giornali svizzeri. Una selezione di articoli illustra la costruzione della galleria ferroviaria, della galleria autostradale e della galleria di base, oltre a riflettere il mito nazionale.
C. Wolf, C.M. Descourtis, [A.] Carré, « [Teufelsbrücke] », ca. 1787-1788.

Il San Gottardo nelle stampe antiche

Scoprite raffigurazioni storiche di un motivo prediletto già da secoli: il San Gottardo. L’attraversamento di questa barriera alpina e in particolare delle famigerate gole della Schöllenen sono da sempre un’esperienza straordinaria.
Cardinaux, Emil, « Jungfraubahn, Jungfraujoch, 3457 m.ü.M. Schweiz », [1918?], 1 affiche, 101,1 x 63,5 cm (de la collection suisse d'affiches)

Ferrovia della Jungfrau

Lo Jungfraujoch è una meta ambita per i turisti stranieri. Dal 1° agosto 1912 può essere raggiunto con la Ferrovia della Jungfrau, la cui costruzione iniziò nel 1896. Online è disponibile l’opuscolo in tre lingue del 1903 che le è dedicato.
Leupin Herbert, Pelikan, Chi scrive utilizza Pelikan, 1952, litografia a colori, 128 x 90,5 cm

Storia del manifesto svizzero

La storia del manifesto è brevemente illustrata in sette capitoli. Per molto tempo la Svizzera ha occupato una posizione di rilievo a livello mondiale nell’arte del manifesto.
https://www.nb.admin.ch/content/snl/it/home/pubblicazioni-ricerca/dossier.html