Cos’hanno in comune l’alimento «Colera» e l’omonima malattia?

Domanda di una turista  

Sul menù di un ristorante dell’alto Vallese mi è saltato all’occhio un piatto chiamato «Cholera». Dopo essere stata rassicurata sul fatto che potevo mangiare questa specialità locale senza alcun rischio per la salute, ne ho apprezzato il sapore e ora vorrei sapere se il suo nome ha qualcosa a che vedere con la malattia che in passato ha sicuramente colpito anche la Svizzera.  

Due amuleti con il Sacro cuore di Gesù e di Maria e un ovale con il Sacro cuore di Gesù. Nelle regioni cattoliche venivano indossati attorno alle spalle e sul petto per proteggersi dal colera.
Amuleti contro il colera asiatico: venivano indossati nell’Ottocento nella Svizzera interna cattolica.
© Historisches Museum Luzern (Kurt Lussi), segnatura BN Pq 28351/1

Il colera, malattia proveniente dall’Asia, è stato effettivamente un problema anche in Svizzera. Secondo il Dizionario storico della Svizzera, colpì i Paesi europei nell’Ottocento. In Svizzera ci furono diverse epidemie che costarono la vita a centinaia di persone. Soltanto verso la fine del secolo, con il miglioramento delle condizioni igieniche nelle città, fu possibile contrastare la malattia. La lotta contro il colera nel Cantone del Vallese è stata documentata e studiata da Mireille Erni-Carron nel suo lavoro di licenza pubblicato nel 1992.

Dal punto di vista linguistico, sembra poco probabile che il nome della specialità culinaria possa essere ricondotto alla malattia. Christoph Landolt, corresponsabile del dizionario storico Schweizerischen Idiotikon, ritiene più plausibile un’altra origine: il Cholera viene cucinato mettendo la casseruola sulla brace, detta in dialetto alto vallesano Chola o Cholu, mentre lo spazio antistante al forno è detto Cholära. Queste parole avrebbero dato il nome alla pietanza.

Gli «Üsserschwyzer» (nome con cui gli alto vallesani chiamano gli svizzeri degli altri Cantoni) e i visitatori provenienti dall’estero hanno la stessa reazione sorpresa quando si imbattono per la prima volta in un piatto chiamato Cholera. Giusto il tempo di assaggiare questa deliziosa specialità e sono già alla ricerca della ricetta. Il Cholera si può preparare in diversi modi, anche se si tratta sempre di un piatto semplice con ingredienti locali, in parte provenienti dall’orto di casa. Ogni famiglia pensa di conoscere la migliore ricetta per l’unico vero Cholera e la tramanda di generazione in generazione.

 

Ulteriore letteratura sulla malattia del colera in Svizzera:

 

Ultima modifica 01.07.2019

Inizio pagina

Contatto

Biblioteca nazionale svizzera
SwissInfoDesk
Informazione dell'utenza
Hallwylstrasse 15
3003 Berna
Svizzera
Telefono +41 58 462 89 35
Fax +41 58 462 84 08
E-mail

Stampare contatto

https://www.nb.admin.ch/content/snl/it/home/ricerca/tutte-le-ricerche/cholera.html