Villaggio di Hospental e strada del San Gottardo

Aus: Ansichten der neuen St. Gotthards-Strasse von Fluelen bis Lugano nach der Natur gezeichnet und geäzt von M. Kälin und J. Suter, nebst einer Beschreibung von Herrn Lusser M.D. aus Altdorf (Blatt 11), 1833, Kälin, Joseph Meinrad (1792-1834), Heinrich Füssli & Co. (Zürich), Aquatinta koloriert, 14.2 x 19.0 cm (Bildmasse), 23.7 x 30.9 cm (Blattmasse), GS-GRAF-ANSI-UR-21
J.M. Kälin, « Village d'Hospenthal route du St. Gotthard », 1833.
Il primo piano di questa incisione di Joseph Meinrad Kälin, pubblicata nel 1833, rappresenta l'affluente della Furkareuss e la Gotthardreuss, che domina la celebre torre di Hospental. In secondo piano a sinistra, percepiamo i primi tornanti della nuova strada che porta al passo del San Gottardo. L'inizio del XIXo secolo è in effetti l'epoca della costruzione, per delle questioni strategiche e economiche, di numerose vie carrozzabili transalpine. Prima la strada del Sempione, voluta da Napoleone Bonaparte e inaugurata nell'autunno del 1805, poi i passi del San Bernardino e di Splügen, pianificati fra il 1818 e il 1823. Qualche anno dopo, fra il 1827 e il 1830, il sentiero mulattiero del San Gottardo, per molto tempo l'unico asse di passaggio che permetteva di collegare il canton Uri alla Leventina, è sostituito da una strada frequentata dalle diligenze nella bella stagione e dalle slitte in inverno.
https://www.nb.admin.ch/content/snl/it/home/temi/arte-e-architettura/il-san-gottardo-nelle-antiche-stampe/villaggio-di-hospental-e-strada-del-san-gottardo.html