I due Ponti del Diavolo al San Gottardo

1830, Delkeskamp, Friedrich Wilhelm (1794-1872) [Maler/Zeichner], Kull, Hans Jakob zugeschrieben (1796-1846) [Stecher], Keller, Heinrich (Zürich), Aquatinta und Umrissradierung koloriert, 6.5 x 10.8 cm (Bildmasse), 12.8 x 18.3 cm (Blattmasse), GS-GRAF-ANSI-UR-7
F.W. Delkeskamp, H.S. Kull (zugeschrieben), « Neue und alte Teufelsbrücke im Canton Uri. Les deux Ponts du Diable au St. Gotthard », 1830.
Alla fine del XVIIIo secolo, il passaggio dal ponte del Diavolo non è solo una tappa cruciale per raggiungere il versante sud delle Alpi, ma anche un passaggio obbligato per il viaggiatore straniero che desidera scoprire le bellezze naturali e patrimoniali della Svizzera. Questo fenomeno spiega la vasta diffusione del tema nelle incisioni. Ma dagli anni 1830, la nuova strada del San Gottardo trasforma i luoghi e il romanticismo di allora cede il posto alla gloria dell'ingegneria civile. In questa incisione, che riproduce un disegno di Friedrich Wilhelm Delkeskamp (1794-1872), il sentiero mulattiero e l'esile ponte, simboli di un'epoca ormai passata, sono dominati dall'imponente opera che una diligenza si appresta a varcare.
https://www.nb.admin.ch/content/snl/it/home/temi/arte-e-architettura/il-san-gottardo-nelle-antiche-stampe/i-due-ponti-del-diavolo-al-san-gottardo.html