Letteratura in lingua italiana

Oltre a diversi manoscritti in lingua italiana collezionati già prima della fondazione dell'ASL, nel 1991 Giovanni Orelli, con la donazione del suo archivio letterario, ha dato inizio a una raccolta più estesa di manoscritti di autori contemporanei italofoni. Nell'ultimo ventennio questa collezione si è arricchita di archivi e lasciti di personalità eterogenee che documentano orientamenti letterari diversi e la ricca attività degli scrittori all'interno di un mondo culturale composito. La collezione viene ampliata in continuazione con materiali scelti (consultare la pagina sulla politica d'acquisizione dell'ASL).

Gli inventari di buona parte dei fondi sono reperibili on-line, i materiali giunti da poco ma già catalogati sono invece consultabili a partire da un inventario word accessibile all'ASL.

Inoltre, nelle sue attività correnti e nell'ambito di collaborazioni mirate, l'ASL promuove il dibattito sulla letteratura contemporanea svizzera in lingua italiana nei suoi svariati aspetti, per esempio con regolari presentazioni della produzione attuale, con i contributi nei suoi periodici Quarto e Passim, con le sue mostre tematiche come Cani e gatti letterari o brotlos? - Scrittura e denaro e con il sostegno di ricerche in ambiti specifici come le pratiche di scrittura.

Contatto

Biblioteca nazionale svizzera
Archivio svizzero di letteratura ASL
Hallwylstrasse 15
3003 Berna
Svizzera
Telefono: +41 58 462 92 58
Fax: +41 58 462 84 08
arch.lit@nb.admin.ch

Stampare contatto

https://www.nb.admin.ch/content/snl/it/home/collezioni/l_archivio-svizzero-di-letteratura-asl/i-fondi/punti-forti-delle-collezioni/letteratura-in-lingua-italiana.html