Gli artisti e i libri (1880-2015). La Svizzera come piattaforma culturale

Il progetto di ricerca sui libri d’artista svizzeri viene svolto tra il 2013 e il 2016 in collaborazione con l’Università di Losanna.

Stéphan Landry, ʻWhy not’, Carnets de Rome, 5 cahiers, Rome 1997–1997
Stéphan Landry, ʻWhy not’, Carnets de Rome, 5 cahiers, Rome 1997–1997

L’obiettivo del progetto di ricerca «Gli artisti e i libri» consiste nell’analizzare da un’ottica scientifica i fondi dei libri d’artista svizzeri della Biblioteca nazionale svizzera (BN) e di altre collezioni nazionali e internazionali. Il libro d’artista svizzero viene presentato per la prima volta in una panoramica esaustiva, esaminato come oggetto e completamente ridefinito dal punto di vista concettuale. Helveticat, il catalogo della BN, funge da base per la ricerca sull’oggetto e la formulazione concettuale. Si tratta di uno strumento sussidiario che aiuta i ricercatori nel trovare risposte ai loro quesiti, nello stilare le differenti categorie e nel verificare i metodi applicati. La ricerca scientifica sul libro d’artista come bene culturale è un contributo fondamentale per la storiografia artistica in Svizzera dal 1880 al 2015. Inoltre, il progetto di ricerca contribuisce a tracciare un contesto storico-culturale: grazie al carattere plurilingue e conseguentemente multiculturale dei fondi, oltre alla dimensione nazionale viene presentata anche quella internazionale del libro d’artista svizzero come oggetto di ricerca.

Responsabili del progetto: prof. Philippe Kaenel (Section d’histoire de l’art, Université de Lausanne), Susanne Bieri (Gabinetto delle stampe, Biblioteca nazionale svizzera)

Team di progetto: dr. Nathalie Dietschy (ricercatore FNS Senior), Gina De Micheli, M.A. (dottoranda SNF/UNIL), Andrea Giger, M.A. (collaboratrice scientifica), Etienne Wismer (assistente)

https://www.nb.admin.ch/content/snl/it/home/collezioni/gabinetto-delle-stampe/ricerca/gli-artisti-e-i-libri--1880-2015---la-svizzera-come-piattaforma-.html