MACS

Multilingual Access to Subjects

La Biblioteca nazionale svizzera (BN) partecipa dal 1997 ad un progetto lanciato sotto l'egida della Conference of European National Librarians (CENL) da quattro biblioteche nazionali europee: la Biblioteca nazionale svizzera, che dirige attualmente il progetto, la Bibliothèque nationale de France (BnF), la Deutsche Nationalbibliothek (DNB) e la British Library (BL).

Lo scopo del progetto è lo sviluppo di un sistema in grado di consentire un accesso multilingue per soggetto ai cataloghi bibliografici tramite dei linguaggi d'indicizzazione esistenti: RAMEAU (francese), LCSH (inglese) e SWD (tedesco). La ricerca in più lingue è possibile grazie alle corrispondenze stabilite fra i tre linguaggi d'indicizzazione in uso nelle quattro biblioteche interessate.

Tra il 1997 e il 1999 i membri del progetto MACS hanno condotto uno studio di fattibilità che ha permesso di validare la metodologia di determinazione delle concordanze tra intestazioni. In seguito, tra il 2000 ed il 2001, è stato sviluppato un prototipo su di un'applicazione web che permetteva alle biblioteche partner di alimentare in modo decentrato la base delle concordanze ed agli utenti di effettuare le ricerche in più lingue. Dal 2002 al 2004 è stata sviluppata una base di produzione per l'alimentazione e la gestione delle concordanze in modo decentrato. La base di produzione è stata ufficialmente validata nel 2005. Poi sono stati intrapresi con la Bibliothèque nationale de France i lavori per l'importazione delle concordanze RAMEAU-LCSH nella base di produzione MACS. All'inizio del 2008 questa base produttiva è stata aggiornata mediante il caricamento delle liste complete delle intestazioni nomi comuni SWD da parte della Deutsche Nationalbibliothek, RAMEAU da parte della Bibliothèque nationale de France e LCSH da parte della Library of Congress. Il caricamento delle intestazioni LCSH è stato reso possibile da un accordo speciale con la Library of Congress. L'attualità dei dati è garantita dall'aggiornamento mensile di queste liste.

Tra il 2007 e il 2000 la BN e la DNB hanno creato un po' di più di 63'000 SWD-links con un'equivalenza in almeno una delle altre lingue del soggettario. Con questa quantità di links tra tre lingue di soggettazione si raggiunge la massa critica per rendere possibile un accesso plurilingue in tedesco, francese ed in inglese.

Lo sviluppo di un'interfaccia di ricerca e la gestione futura e permanente di MACS sono ancora in fase di pianificazione e di analisi. All'inizio del 2011 la Conference of European National Librarians (CENL) ha incaricato un gruppo di lavoro di analizzare queste domande e di elaborare suggerimenti per il futuro del progetto. Basandosi sul rapporto del gruppo di lavoro un piano è stato redatto che prevede la realizzazione delle raccomandazioni nel 2012. Uno dei compiti prioritari per il 2012 sarà di integrare i dati MACS nel portale di ricerca di TEL. A partire da maggio 2012 è a disposizione una versione beta. In base ai risultati dei test e ai commenti ricevuti, TEL continuerà i lavori per sviluppare l'integrazione dei dati MACS, tra l'altro nei campi di manutenzione, accesso ed ampliamento dei links su ulteriori lingue.

Ultima modifica 30.05.2012

Inizio pagina

Contatto

Biblioteca nazionale svizzera
Catalogazione per soggetto
Hallwylstrasse 15
3003 Berna
Svizzera
Telefono +41 58 462 89 11
Fax +41 58 462 84 63
E-mail

Biblioteca nazionale svizzera
Sostegno alla direzione
Patrice Landry
Hallwylstrasse 15
3003 Berna
Svizzera
Telefono +41 58 464 06 25
Fax +41 58 462 84 63
E-mail

Stampare contatto

https://www.nb.admin.ch/content/snl/it/home/bn-professionale/progetti-e-programmi/cooperazione-nazionale-ed-internazionale/macs.html